LA PULIZIA DEI DENTI DA LATTE


L’ultima volta abbiamo introdotto il discorso dei denti da latte, oggi vediamo come provvedere alla loro pulizia.

Per quanto riguarda la bocca del bambino di pochi mesi bisogna ricordare che questa è molto delicata e sensibile, ed è quindi sufficiente passare di tanto in tanto una garza umida su dentini e gengive.

Quando ormai tutti i denti da latte sono in bocca, quindi attorno ai 2-3 anni, si può iniziare ad utilizzare lo spazzolino ed il dentifricio. Per qualche tempo l’operazione lavaggio-denti va eseguita con la supervisione di un genitore, magari puntando sullo spirito di emulazione e facendo diventare la procedura una specie di gioco ed appuntamento fisso a due.

Lo spazzolino ideale per i bambini deve essere soffice, multi-ciuffo e con l’estremità arrotondata per non creare irritazioni, mentre il dentifricio è meglio che sia a basso contenuto di fluoro o addirittura completamente senza fluoro: piccole quantità fanno bene ma, soprattutto nei primi anni di vita, quantità eccessive possono causare danni a denti e ossa (fluorosi).

Visto che i dentini sono spesso distanziati tra loro e la manualità dei bambini è limitata, lo spazzolamento può essere fatto in senso orizzontale, cercando di pulire comunque al meglio i denti sia all’esterno che all’interno e, per quanto riguarda i molarini, anche sulla parte masticante.